Per agricoltura sostenibile (detta anche eco-compatibile o integrata) si intende coltivare nel rispetto dei criteri di sostenibilità ,ossia privilegiando quei processi naturali che consentono di preservare la risorse ambientali e che fanno in modo che venga a ridursi l’impatto dell’agricoltura moderna ed estensiva con le problematiche ad esse collegate.

L’agricoltura sostenibile porta a produrre alimenti e prodotti agricoli nel rispetto dell’ambiente, garantisce equità sociale ed il miglioramento della qualità della vita sia dei soggetti coinvolti nella fase produttiva (imprenditori-collaboratori) sia del consumatore finale e, non ultimo, genera miglior profitto economico per l’imprenditore agricolo in misura del riconoscimento della qualità di ciò che viene prodotto e venduto.

Tutto questo da sempre rientra tra gli obiettivi di Porto Felloni, che ha da anni individuato nell’utilizzo di tecniche agricole inerenti l’Agricoltura di Precisione lo strumento innovativo idoneo ad un utilizzo degli input produttivi con razionalità, in base alle caratteristiche chimico-fisiche dei suoli, al monitoraggio delle fasi di sviluppo delle colture, alle necessità varietali, all’efficienza nell’utilizzazione delle risorse idriche , al rispetto dei vincoli e normative ambientali.

PORTO FELLONI ha da anni intrapreso il percorso di un’agricoltura sostenibile a 360°, come?

LE TECNOLOGIE E LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

Le tecnologie innovative riferite alla Precision Farming offrono importanti benefici nella pratica agricola in tema di sostenibilità, ecco solo alcuni esempi:

  • l’elevata precisione nelle lavorazioni con attrezzature per il diserbo meccanico a guida satellitare aumenta l’efficacia nella gestione delle malerbe.

  • possibilità di variare le dosi di utilizzo dei principi attivi, si usano dove servono e se servono ed in quantità mirata;

  • L’uso di sonde installate nei terreni che comunicano in tempo reale l’umidità disponibile nel suolo, permette di intervenire nel giusto momento con le irrigazioni, e fornisce indicazioni circa la corretta quantità di acqua necessaria in una specifica fase vegetativa, prevenendo gli stress idrici e riducendo l’uso di acqua di irrigazione

  • L’uso nelle macchine operatrici di cingolature gommate in luogo dei normali pneumatici fa in modo di ridurre il calpestamento dei suoli e di mantenere la loro struttura e fertilità inalterata, ciò da un lato riduce il fenomeno negativo dell’erosione e del compattamento, dall’altro permette un minor uso di fertilizzanti.